Masterpiece of

tres doux

There are many variations of passages of Lorem
Ipsum available, but the majority.
  • No products in the cart.
Image Alt

Gabriele Vannucci

Pandoro

Il Pastry Chef Gabriele Vannucci racconta la nascita del suo nuovo marchio

“Ogni cosa all’inizio non è che un’idea”: è una citazione, un motto, uno slogan ma descrive perfettamente l’intenzione che c’è dietro.
Abbiamo rivolto qualche domanda a Gabriele Vannucci, uno fra i più giovani e talentuosi Pastry Chef, pasticceri d’Italia: viareggino dall’anima eccentrica, ha da poco dato vita al suo nuovo marchio.
Gabriele Vannucci ama l’Arte (proviene da una famiglia di artisti), ha una predilezione per Andy Wharol e la pop art ed è una garanzia di qualità assoluta. di bravura.

Maestro dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, Gabriele ha ideato il nuovo brand che porta le sue iniziali: “GV – An Italian House of Bakery“. Da chef, vuole celebrare uno fra i prodotti italiani più semplici di sempre che ci invidia tutto il mondo: il lievitato artigianale, ovvero il panettone, il pandoro, la colomba, e una specialità assoluta, il panettone vegano.
Come un abile chef che vuole sempre stupire, vuole fare anche di più, cioè renderlo fruibile tutti i giorni dell’anno, non solo durante le feste comandate.

Gabriele Vannucci

Gabriele Vannucci

Gabriele, da dove parte l’idea di realizzare i lievitati?
Sin da piccolo l’amore per il pane, anch’esso un prodotto lievitato era grandissima, l’idea che due semplicissimi ingredienti come acqua e farina potessero trasformarsi in qualcosa di così magico e buono mi ha sempre affascinato. Ancora adesso che produco panettoni e lievitati in genere, mi stupisco ogni volta nel vedere come una “pallina” (n.d.r. il lievito madre) di farina e acqua riesca a innescare un processo cosi meraviglioso…

Panettone

Panettone

Perché hai voluto proporre proprio i dolci della tradizione?
La lievitazione è un po’ il biglietto da visita di un buon pasticcere, come per uno chef la cottura perfetta di una carne.
Bensí io abbia un anima stravagante ed eccentrica, sono molto legato alle tradizioni. Senza delle ottime basi classiche, non si può innovare. Ho un concetto di famiglia molto forte e radicato! E il Natale è la festa in assoluto della tradizione e della famiglia.

Tutta la dolcezza nel dettaglio

Tutta la dolcezza nel dettaglio

 

Ma in qualche modo, hai deciso di “staccarti” dalla tradizione…
In realtà per alcuni dolci sono estremamente tradizionalista, uno fra tutti è il tiramisù. Un dolce così semplice ma al contempo perfetto non si può snaturare; lo stesso vale per i panettoni.
Voglio staccarmi dal concetto di tradizione “temporale”, del panettone che si mangia solo a Natale! Perchè? Chi lo ha deciso? Io lo mangerei tutti i giorni!

Panettone al cioccolato intenso creato da Gabriele Vannucci

Panettone al cioccolato intenso creato da Gabriele Vannucci

5 aggettivi per descrivere il tuo dolce lievitato.
Elegante.
Italiano (non è banale! Spesso la scelta degli ingredienti ricade su prodotti esteri, come ad esempio il burro).
Glamour.
Chic.

La colomba di Gabriele Vannucci

La colomba di Gabriele Vannucci

Il tuo primo ricordo… del panettone, del pandoro o della colomba, che hai assaggiato o che hai preparato tu.
Il primo panettone artigianale che ho assaggiato, degno di nota, è stato quello del mio Maestro (Luca Mannori). Ero appena entrato a lavoro da lui come stagista e per colazione insieme ai colleghi si degustavano i prodotti usciti dal forno il giorno prima ed esteticamente non vendibili. Un amore al primo morso. I canditi di qualità, un profumo e una morbidezza mai assaggiati prima, un profumo di burro senza precedenti e il gusto della vaniglia.
Sino ad allora prevalentemente avevo mangiato prodotti industriali o prodotti artigianali ma preparati con semilavorati.

Dettaglio del panettone

Dettaglio del panettone

Perchè hai scelto di realizzare un e-commerce per la vendita dei tuoi prodotti lievitati e quali sono i tuoi prossimi… progetti per il futuro?
La tecnologia fa parte di noi, siamo connessi con il mondo h24 e l’idea di poter far acquistare un mio prodotto ad un cliente che si trova comodamente seduto sul divano della propria abitazione, mi entusiasma tantissimo. Sono da sempre affscinato dalla tecnologia ed è indubbio il fatto che nel prossimo futuro il commercio si sposterà soprattutto sull’online.
Iinternet e le soluzioni e-commerce hanno aperto le frontiere del nostro negozio, in questo modo diamo la possibilità ad una persona che non è di Firenze, ma che vive nel resto d’Italia, o all’estero, di poter degustare una nostra dolce creazione. Questo è il mio obiettivo a medio termine.

 

Post a Comment